Grandi veleggiatori

Il fulgionegroup, in collaborazione con il Parco Nazionale del Vesuvio, lavora nell’ambito del progetto “Rete euromediterranea per il monitoraggio, la conservazione e la fruizione dell’avifauna migratrice e dei luoghi essenziali alla migrazione” del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

I grandi veleggiatori, periodicamente, si spostano dai territori di svernamento a quelli riproduttivi e vice-versa, seguendo rotte prestabilite. Durante la migrazione di molti uccelli, il Vesuvio rappresenta un importante punto di orientamento e sito di sosta. soprattutto alla sua vicinanza alla linea di costa. Le correnti ascensionali pomeridiane che risalgono dal mare verso il Gran Cono, facilitate anche alla conformazione della Valle dell’Inferno, sono utilizzate dagli uccelli veleggiatori per salire in quota senza dover compiere eccessivi sforzi. 

Incrementare ed approfondire le conoscenze attuali sulla distribuzione, la densità e la fenologia dell’avifauna migratrice del Parco del Vesuvio risulta, pertanto, un elemento conoscitivo di primaria importanza nella valutazione degli effetti dell’utilizzo del territorio, nella gestione faunistica e nella programmazione di interventi mirati al miglioramento dell’ambiente.

Inoltre, Gli Uccelli sono ottimi bioindicatori e il loro studio rappresenta uno strumento per monitorare l’ambiente, e quindi, per prevenire gli effetti delle sue alterazioni e avviare adeguate strategie di recupero ambientale. I rapaci, in particolare, essendo al vertice delle catene alimentari, risentono di qualunque alterazione ambientale: dell’effetto di sostanze tossiche immesse nell’ambiente, dell’inquinamento fisico e biologico, del disturbo antropico, ecc.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: